XXVI Sagra delle Olive e dell’Olio a Sannicandro

Ideali come aperitivo insieme a sfiziosi stuzzichini, le olive di Sannicandro ben si abbinano a vini bianchi, che abbiano una nota sapida e minerale. Ottime per esempio con un bianco pugliese come il Castel del Monte.
Questo e molti altri segreti si scopriranno alla Sagra delle Olive e dell’Olio di Sannicandro, giunta nel 2012 alla sua XXVI edizione.
Sannicandro sorge sul primo “gradone” della murgia barese. Il luogo, pregno di tradizione, vanta nel luogo la presenza di un maniero normanno che ha segnato “tutto” dell’economia e storia del territorio. Oggi numerosissime sono le aziende che si occupano di olio e olive, nella zona: si tratta di aziende con oltre trecento soci produttori l’una, che durante il periodo di raccolta, conferiscono quotidianamente ognuna circa 1000 ql di olive di varietà “coratina” e “ogliarola”.
Mediamente ogni azienda produce, durante la campagna olearia 7000 quintali esclusivamente di olio extravergine di oliva.

Le olive di Sannicandro maturano proprio in ottobre, perchè di varietà precoce. Oltre che in base al tipo di olivo, il momento ideale per la raccolta varia in ragione delle condizioni climatiche stagionali e della tecnica colturale utilizzata: a Sannicandro, ottobre è il periodo perfetto.
Durante la maturazione dell’oliva di Sannicandro, si ha un graduale aumento della percentuale di olio ed una progressiva diminuzione di quella acquosa. E’ quindi importante che la raccolta avvenga al momento opportuno.

Molte aziende di Sannicandro conservano intatte le tradizioni legate alla qualità e alla genuinità del prodotto grazie all’impegno dei soci che collaborano, curando ogni fase, dalla produzione alla trasformazione delle olive in modo da creare un olio extravergine di oliva sempre adatto alla buona cucina e alle occasioni speciali.
E quale occasione più speciale della Sagra che anno dopo anno, da 26 anni ormai, viene organizzata nel mese di Ottobre a Sannicandro.
Alla sagra verranno offerti prodotti tipici locali: olive dolci, dell’ottimo pane, focaccia, vino di annata, pomodori secchi conservati in olio di oliva, frutta locale di stagione, olive in salamoia e olio extra vergine d’oliva di ottima qualità.

Organizzata dall’associazione ARCI di Sannicandro di Bari, che opera sul territorio da oltre venti anni ed è affiliata alla Federazione Nazionale ARCI, la sagra anno dopo anno riscuote sempre più successo, richiamando appassionati da ogni dove. L’ARCI attualmente conta 50 soci, ed è nata con la vocazione a quelle finalità e indirizzi che contribuiscano a favorire lo sviluppo culturale dei cittadini, oltre che rilanciare l’economia locale e  attivare promozioni per il turismo.
Allo stand ARCI, durante la sagra,  sarà possibile degustare le ottime olive dolci fritte in olio extra vergine di oliva: si tratta di preparazioni gustosissime , talvolta offerte con ripieno, come le buonissime olive fritte in cui polpa di vitello tagliata a dadini e salsiccia spellata e sbriciolata, vengono soffritte e bagnate con vino pugliese, insieme a pancetta; dopo aver tritato il tutto con aggiunta di pan grattato e uova, questo ripieno si mette nelle olive verdi dolci snocciolate, le quali verranno infarinate, passate nell’uovo e fritte in padella, davanti agli occhi dei presenti.

Tra questi deliziosi sprofumi si potranno gustare numerose specialità; inoltre, durante la sagra, vengono oranizzate mostre di pittura, visite guidate al castello Normanno-Svevo, mostra mercato di piante coltivate in vivaio, esposizioni di macchine ed attrezzature per l’agricoltura, mostre dell’artigianato locale e un convegno sui temi dell’agricoltura.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *