XXXI sagra de lu Taraddhu cu lu pipe, tarallo al pepe, a Villa Convento

dal 25-1-2014 al 26-1-2014 #sagre #salento #puglia

Il taraddhu cu lu pipe (tarallo al pepe) è l’ennesimo “figlio” della creatività del popolo salentino, del sopravvivere e adattarsi con poco, tradizione tipica dei pugliesi: veniva preparato utilizzando la pasta di pane rimasta, quando i
fornai del Salento intrecciavano con gli avanzi del pane, delle trecce che arrotolavano chiudendole a ciambella alle quali aggiungevano sugna e pepe pur di non gettare gli avanzi; all’inizio del 1800 ai classici taralli al pepe si è aggiunta anche la mandorla.

XXXI sagra de lu Taraddhu cu lu pipe  a Villa ConventoA Villa Convento, nel cuore del Salento, il Taraddhu cu lu pipe ha la particolarità del meraviglioso connubio del gusto dolce del pane che si unisce alla mordente vivacità del pepe; e questo caratterizzerà la festa in onore di sant’Antonio che anno dopo anno viene ricordata nella bella cittadina.
Un tempo la Chiesa ed il convento di Villa Convento, erano dedicati alla Madonna delle Grazie; dopo essere appartenuto al Vescovo di Lecce venne dato in enfiteusi a un ingegnere il quale modificò l”antico convento in villa e fattoria. Oggi, l’ex convento è adibito a fabbrica di tabacchi, ed è qui davanti che si svolgerà il 25 e il 26 Gennaio 2014 la festa del tarallo.

Antichi racconti narrano che tale festa ebbe inizio perchè i produttori locali donavano sia il vino che i taralli durante la lunga e laboriosa costruzione della focara sacra, anche per avere un po’ di tepore per poter affrontare il freddo della serata. Adesso il vino è offerto dai produttori locali, e i taralli sono offerti dal Comitato: le dimensioni ridotte, il basso potere calorico e la stuzzicante friabilità, rendono il tarallo di Villa Convento ottimo da gustare e la festa giunta alla sua 31^ edizione richiama sempre tanti visitatori, tra formaggi o salumi affettati, tarallini sgranocchiare e tanti altri piatti salentini con profumi e aromi mediterranei.
Il Taraddhu cu lu pipe a Villa Convento rappresenta una intramontabile prelibatezza della gastronomia salentina da annoverare nella categoria dei cosiddetti piatti classici, e ancora oggi durante la festa c’è l’usanza di acquistarli nei chioschetti e sgranocchiarli in un contenitore di carta, passeggiando accanto al falò acceso in onore del santo Patrono.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *