Il Palio di Taranto 2013

Il Palio di Taranto 2013, dal 28-6-2013 al 30-6-2013, Taranto
Il Palio di Taranto 2013L’acqua è l’elemento che maggiormente caratterizza Taranto e non è certamente un caso che la festa più conosciuta e spettacolare della città si svolga proprio sulle acque del Mar Piccolo e del mar Grande.
L’idea di rievocare con una manifestazione spettacolare e tipicamente marinara i caratteri e le vicende peculiari della città di Taranto, nacque nel 1986 da un ‘idea di Francesco Simonetti, il quale voleva regalare ala città un evento che potesse sfruttare la bellezza dei due mari.
L’ 8 Maggio, i dieci gozzi del palio, ognuno rappresentante un rione storico della città, sono i protagonisti della regata che si svolge nelle acque di Mar Grande e mar Piccolo, ma solo nella seconda e decisiva regata di giugno, quest’anno dal 28 al 30 giugno, si assegna “Il Palio”. Le circoscrizioni del Palio sono: Paolo VI (vincitore dell’edizione del 2012),Tamburi/Lido Azzurro, Borgo / Città Vecchia, Montegranaro /Salinella , Tre Carrare /Solito e Talsano/San Vito/Lama.
Il Palio di Taranto è ancor oggi uno dei momenti più spettacolari, pittoreschi e coinvolgenti della vita cittadina, in grado nello stesso tempo di incantare i turisti e di eccitare e appassionare i locali.

La gara fra le imbarcazioni è preceduta da un grande spettacolare corteo, durante il quale ogni circoscrizione rievoca importanti episodi legati alla propria storia; alla competizione vera e propria, possono partecipare appassionatamente tutti gli spettatori, con grida di incoraggiamento rivolte ai propri beniamini.

Già anticamente era evidente il rapporto che legava Taranto all’acqua, e che ha segnato tutti gli aspetti della vita della città e dei suoi abitanti. Fin dai primi anni della sua storia millenaria Taranto traeva dall’acqua la principale fonte di guadagno: estrazione del sale, pesca, traffici commerciali lungo le vie marittime. Col passare dei secoli, la città acquistò gradualmente il controllo dei mari e del relativo commercio: il mar Ionio diventò per antonomasia il Mare di Taranto.
Per crescere, Taranto sottrasse spazio all’acqua, agli orti, alle paludi, al fango; per ricavare nuova terra erano sempre più frequenti le bonifiche realizzate con milioni di pali conficcati nel fango per consentire l’interramento e la successiva edificazione.
Oggi il Palio di Taranto vuole ricordare l’importanza del mare per Taranto: Taranto era – ed è ancora – una città in cui le principali vie di comunicazione erano i due mari, e il traffico si muoveva a bordo di imbarcazioni. Lo spostamento nei due mari è quindi un sistema di locomozione antichissimo che sopravvive a tutt’oggi.

La tornata di Luglio viene arricchita dal Trofeo Interforze, in cui le forze militari locali si sfidano in una gara di barche a remi con percorso abbreviato: nel 2012 la Marina Militare ha vinto il palio delle Interforze. Il trofeo Interforze da sempre ha coinvolto cittadini e forestieri; se le testimonianze storiche più antiche sono legate alla festa dell’8 maggio, è probabile che questa spettacolare gara fosse già anticamente una usuale competizione popolare, perché Taranto era essenzialmente una città proiettata verso il mare, e addestrare uomini era necessità primaria.

Nel 2005 è nato il circolo Nautico del Palio, un punto di ritrovo importantissimo per tutti coloro che si occupano della manifestazione: è stata recuperata una zona abbandonata da tanti anni, sul mare, ai piedi del Castello Aragonese che dà la possibilità ai vogatori del Palio di allenarsi quotidianamente con la propria barca.

Il Palio di Taranto bandisce anche il concorso “Bellissima Mediterranea” nel quale 10 ragazze appartenenti ai 10 Rioni della città si contenderanno lo scettro di Reginetta del Palio. Il Concorso aperto a tutte le ragazze residenti nella città di Taranto di età compresa tra i 15 e i 27 anni, eleggerà la miss del Palio 2013.

Per info:
Associazione “Il Palio di Taranto”
P.zza Castello
Taranto
Tel. 099-4608299 – 338-6383832 – 328-4869880

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *