La Settimana Santa a Casarano, la Via Crucis e la processione dei Misteri

La Settimana Santa a Casarano, la Via Crucis e la processione dei Misteri, dal 25-3-2013 al 30-3-2013, Casarano

Non si comprende realmente cosa sia la Settimana Santa, se non si partecipa almeno una volta nella propria vita, ai riti che in questa settimana si svolgono in Salento, e in modo particolare a Casarano.
Sono questi i giorni in cui Casarano si ferma, percorsa com’è in ogni dove da grandi e piccole celebrazioni, decine e decine di cortei, ripresi da tv e seguiti dalle radio: festeggiamenti che richiamano milioni di fedeli e visitatori da tutto il Salento.
Poche celebrazioni al mondo mantengono viva una tradizione così come la festa che si svolge a Casarano, cuore della terra salentina nel periodo primaverile: la Settimana Santa, che nel 2013 cade dal 25 al 30 Marzo.

La Domenica della Palme a Casarano si svolge la “Via Crucis confraternale” per le strade del borgo antico, organizzata tradizionalmente dalle quattro confraternite della città, intitolate all’Immacolata, a Santa Lucia, a San Giovanni Elemosiniere e a San Giuseppe. Si tratta di una celebrazione intensa di suggestioni, che contempla la partecipazione diretta dei fedeli delle quattro confraternite, e che non si limita alla semplice devozione. Tra i riti centenari, i veri protagonisti sono proprio le confraternite, alle quali la storia da secoli affida la genealogia delle tradizioni della Settimana Santa. Parteciperanno anche l’Ordine Francescano Secolare e l’associazione “Cantico delle Creature”.

In particolare, il Venerdi santo intorno alle 21, dalla chiesa dell’Immacolata di Casarano viene celebrata la processione dei Misteri. Questi festeggiamenti portano sulle strade della cittadina salentina, qualcosa in più che un semplice momento di esaltazione devozionale.
Ma è dalla domenica delle “palme” sino all’alba della Pasqua, che si succedono i cortei: oltre alla suggestiva lentezza dei movimenti e le tristissime musiche che scandiscono il passo solenne dei partecipanti, ciò che più colpisce sono la sacralità e il mistero, elementi vissuti in maniera forte, partecipata, carica di pathos e mai formale dai fedeli.

Il Venerdì Santo a Casarano vengono portate cinque statue in processione, trasportate a spalle, con circa una cinquantina di figuranti in costume, tra cui i caratteristici “soldati romani” con gli “incappucciati”, che scortano il Cristo. E’ un rito che la comunità religiosa vive in maniera particolare, attraverso lo svolgimento di queste manifestazioni che si tramandano ormai da secoli; un rito che ha un significato profondo per la tradizione e la cultura popolare del Salento, pregno di valori simbolici altalenanti tra pietà e folklore; un rito radicato soprattutto a Casarano.
La processione parte da piazza Umberto I, e prosegue come tradizione per corso XX Settembre, via Matino, via Bari, viale Ferrari, via Scesa, corso Vittorio Emanuele II, piazza San Pietro e piazza Indipendenza; in tarda nottata farà ritorno nella chiesa dell’Immacolata.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *