L’albero capovolto di S. Francesco a Ischitella

4-10-2013, #Ischitella #Puglia

albero capovolto di S. Francesco a Ischitella

San Francesco fu proclamato nel 1939 da Papa Pio XII Patrono d’Italia. Da allora il 4 ottobre a Ischitella e in numerose altre località viene ricordato il Santo delle Stimmate. Ovviamente ad Ischitella questa ricorrenza ha un sapore particolare quasi abbellito dalle leggende che si narrano ancora.
Pare che San Francesco d’Assisi, passando da queste parti, abbia piantato il suo bastone per terra, e il bastone mise radici e germogliò in uno splendido cipresso che esiste ancora oggi; il Diavolo richiamò un vento di tempesta e capovolse l’albero sacro, ma questi, nonostante avesse le radici all’aria e le foglie sottoterra, continuò a crescere.
Oggi di fronte a questo prodigio è stato costruito un convento che, insieme alla Chiesa di S. Francesco, presenta interessanti affreschi.
Secondo la tradizione, l’origine del convento sarebbe dovuta a San Francesco stesso, che, trovandosi qui di passaggio diretto al Santuario di Monte Sant’Angelo, pregò in una cappella, e davanti a questa espresse al Signore il desiderio che qui fosse costruito un suo convento.

Il centro storico di Ischitella, ove si tiene la festa religiosa, è molto caratteristico, formato da stradine strette e case bianche a terrazza; è dominato dal Castello risalente al XVII secolo. Qui, la festa di san Francesco, il santo del silenzio, del nascondimento, dell’umiltà,
dell’obbedienza per fede, evoca miti e rituali lontani e testimonia un legame tenace con la cultura antica. E’ una festa di chiesa, di piazza e di casa, attorno all’albero capovolto, in quel suo ritrovare e rivivere sentimenti di un tempo, che tornano in una gestualità simbolica e che, da secoli, si ripetono sempre uguali.

Molto suggestiva la processione in onore del Santo: oggi essa rappresenta un nuovo modo di comunicare con i cittadini e i turisti, utilizzato dal Comune di Ischitella per presentare la sua storia millenaria e il suo patrimonio artistico e culturale. La processione partirà in data 4 ottobre 2013 proprio dalla Chiesa Madre, in piazza San Francesco, davanti all’albero capovolto; e durante questo suggestivo rituale sarà ancora possibile ascoltare la voce dei secoli per il tramite di un fascinoso rituale collettivo, che ritorna intatto e in cui i devoti di Ischitella si riconoscono.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *