Sagra de Frate Focu a Scorrano, XXXIV edizione

Sagra de Frate Focu a Scorrano, XXXIV edizione, dal 3-10-2013 al 4-10-2013, Scorrano

 Sagra de Frate Focu a Scorrano, XXXIV edizione

La regina delle sagre salentine è quella “De Frate Focu” a Scorrano, il cui scopo, oltre a far conoscere i prodotti tipici della cittadina, è anche promuovere non solo la tradizione bensì la cultura del territorio.
Si mangerà nella stagione della vendemmia in questo paesino del Salento, che da oltre 30 anni celebra il “cornularo”, il tipico peperone carnoso dal colore rosso vermiglio, coltivato nell’agro scorranese.

Il 3 e il 4 ottobre 2013, numerosi saranno gli stand allestiti nell’Oasi San Francesco, adiacente al Convento dei Cappuccini ed alla Chiesa di Santa Maria degli Angeli, dove si potranno gustare i cornulari fritti con i legumi, oppure accompagnati dal pisello nano di Zollino, o gratinati con pan grattato, pecorino, capperi salati, acciughe, aglio e prezzemolo.
I frati aggiungeranno come ogni anno, le proprie specialità: peperoni fritti, alla “conza”, a salsa, “scattarisciati” nell’olio bollente, insieme a pomodorini a pennula e gratinati. Il fiore all’occhiello saranno i “piparussi a sciotta” (a brodino) insaporiti con olive celline nere snocciolate e capperi.
Oltre ai peperoni, si potranno degustare, negli stand allestiti nell’Oasi, carne di maiale lessa insaporita con sale e pepe, carne alla brace e bruschetta di pane di grano con ricotta forte e sardine.

Nella Chiesa di Santa Maria degli Angeli, per l’occasione si otrà ammirare la bellissima statua di San Francesco, realizzata nel 1894 dall’artista leccese Giuseppe Manzo. Negli stessi giorni della Sagra infatti si tele a Scorrano la Fiera di San Francesco. In questo ridente borgo salentino si celebra quella che è una tra le più importanti e longeve fiere locali, dove si potrà trovare di tutto. S’inizia con le mostre commerciali, passando per le immancabili esposizioni di attrezzi agricoli, per approdare alle attività più ludiche come le manifestazioni sportive e terminare con quelle tradizionali come l’artigianato.
Tutti potranno assistere ad una miriade di spettacoli folcloristici e concerti. In alternativa si potrà passeggiare a ritmo di musica tra gli stand e festeggiare tra il brusio vitale delle centinaia di bancarelle della fiera; gustare le specialità locali e ritrovarsi nei numerosi e vasti punti di ristoro.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *