La Storia della puglia, tra foto, cultura, arte e tradizione - Oggi: 01/05/2017

italianoenglishfrancaisdeutschespanol

Storia della Puglia

 

La Storia della Puglia

La storia della terra, e quindi anche quella della Puglia può essere divisa in 5 età:


• l’arcaica, primordiale o archeozoica che dura 4 milioni di anni e si identifica con il periodo precambiano;
• la primaria o paleozoica dura 375 milioni di anni e comprende i periodi cambiano,ordoviciano, silurano, devoniano, carbonifero e permiano;
• la secondaria o mesozoica dura 160 milioni di anni e comprende i periodo triassico, giurassico e cretacico;
• la terziaria o cenozoica, dura 60 milioni di anni e comprende i periodo paleocenico, eocenico, oligocenico, miocenico e piocenico;
• la quaternaria, neozoica o antropomorfica dura 1 milione di anni, durante i quali nasce l’uomo e comprende i periodo pleistocenico e olocenico in cui iniziano rispettivamente la preistoria e la storia.


La Puglia è una delle più antiche regioni italiane: è nata circa 11 milioni di anni fa nell’età cenozoica all’inizio del pliocene. In questo periodo la puglia si staccò dal continente generando due isole, la Garganica e la Murgiana, che successivamente si riunirono al resto della penisola.


Durante l’olocène, circa 12 milioni di anni fa, l’ultimo ritiro dei ghiacciai fece abbassare il livello delle acque, che in qualche caso scomparvero del tutto come accadde nel bacino adriatico, che diventò il continente Adriatide. Ciò favorì lo spostamento dei primi ominidi dal centro dell’Europa nella regione garganica. Fu con l’ultima glaciazione che le migrazioni terminarono in conseguenza dell’inondazione di quel vallo che diede origine al Mar Adriatico