A Gallipoli, Natale 2014 e Capodanno 2015 con lo sparo dei Pupi

dal 25-12-2014 al 1-1-2015 #sparopupi #capodannogallipoli #capodannosalento

Nelle varie località del Salento, non sono solo l’augurio di Buon Natale o il Capodanno a cambiare, ma anche il modo di festeggiarli, che cambia da paese a paese.

A Gallipoli, Natale 2014 e Capodanno 2015 con lo sparo dei Pupi

A Gallipoli, con una tradizione che anno dopo anno si è andata rafforzando, si assiste alla esposizione dei Pupi durante tutto il periodo che va da Natale a Capodanno, e poi al rito dello sparo del “Pupu” la notte del 31 dicembre 2014: l’accensione pirotecnica dei caratteristici “Pupi di fine anno” dislocati nei quartieri della città di Gallipoli, si ripeterà anche per salutare il nuovo 2015.
Grazie alle Associazioni Culturali che operano per la difesa delle tradizioni gallipoline e al gruppo “Ampalea dei leoni” che da dieci anni ormai realizza il “Pupu”, questa tradizione salentina ricca di personaggi fantastici che popolano le giornate e le nottate del periodo, continua a vivere.

Trascorrere le ferie natalizie a Gallipoli, nel 2014 sarà l’occasione per scoprire un rituale insolito, apparentemente unico, ma che sarà il modo di capire che infondo in tutto il Salento vigono le stesse credenze e i medesimi rituali. Diverse sono infatti le forme della celebrazione, ma simili i significati magici e spirituali della ricorrenza.

Durante gli ultimi giorni di dicembre del 2014, l’esposizione su Corso Roma dei pupi, gli stessi che la notte del 31 verranno sparati, attirerà moltissimi visitatori. Inoltre, per il 2014, è stato realizzato il “Tour dei Pupi”, con un trenino turistico.

Nella antica tradizione popolare, il pupo di Gallipoli rappresenta l’anno vecchio che se ne va, ed è un grande fantoccio di cartapesta con in mano una valigia con dentro le brutture dell’anno appena trascorso, che viene riempito di botti, incendiato e fatto esplodere. A fianco gli viene piazzato un bambolotto che raffigura l’anno nuovo che sta per arrivare. I due si tengono per mano. Al momento di accendere la miccia il piccolo verrà tolto.
Sono previsti per questa edizione del 2014, anche due concerti musicali da realizzarsi tra il 31 dicembre e l’1 gennaio, e ovviamente tante iniziative destinate appositamente ai più piccoli, e stand gastronomici con i dolci tipici natalizi, quali i purceddhruzzi e le carteddhrate.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *