Sagra del pesce e del vino novello, a Presicce

dal 29-11-2014 al 30-11-2014 sagrepresicce #sagresalento

Il 29 novembre 2014, si svolgerà a Presicce, come ogni anno, la Sagra del pesce e del vino novello, con degustazione di ricette prelibate in un suggestivo scenario di colori, suoni e profumi.

Sagra del pesce e del vino novello, a Presicce

L’evento è ormai molto conosciuto tanto da richiamare l’attenzione di canali televisivi locali. Lo scenario suggestivo di Presicce, le prelibatezze della gastronomia salentina, il tutto accompagnato da vino locale, musica e taranta: questi gli ingredienti della rinomata Sagra del pesce e del vino novello.

La sagra ha origini antichissime, ed è in onore di Sant’Andrea, il Santo protettore di Presicce. Non c’è città, paese o contrada in Salento che non festeggi in qualche modo il proprio Santo protettore. Non c’è luogo che non si animi durante una festa religiosa, che non avverta quella suggestione magica ricca di richiami al passato, di memorie spesso perdute che vogliono rivivere e trasmettere emozioni. In particolare a Presicce la sagra in onore dell’attività terrena del protettore, è particolarmente sentita dai cittadini e non solo.
Sant’Andrea era un pescatore: Gesù stesso lo aveva chiamato ad essere suo discepolo invitandolo ad essere pescatore “di anime”. Venne martirizzato per crocifissione e oggi insieme al fratello Pietro, viene invocato come protettori dai pescatori, da cui la sagra a base di pesce.

Tradizionalmente ogni 29 Novembre si festeggia un momento molto importante e sentito per i cittadini di Presicce. La metà di continui pellegrinaggi da parte di molti devoti della zona limitrofa, rende fascinosa la festa di Sant’Andrea, che sfoggia alla fine di novembre in un’atmosfera animata dalle variopinte bancarelle ambulanti che invadono le strade del paese, dalle artistiche luminarie e senza dubbio dalla processione che si snoda nella serata. Il Santo, intronizzato su un fercolo, viene trasportato a spalla da un gruppo di fedeli, per le vie del centro, seguiti dal popolo e dalle autorità civili e religiose.
L’effigie del Santo è a mezzo busto e raffigurata con due triglie in mano. In questa data, migliaia di fedeli e centinaia di turisti affollano le vie principali del centro storico per assistere alla processione.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *