Sannicola

Sannicola è un piccolo centro salentino che dista pochi chilometri da Gallipoli, con cui da sempre ha condiviso le sorti storiche, e di cui, fino agli inizi del ‘900 era frazione per poi diventare comune autonomo.

Di economia prevalentemente agricola la località era conosciuta da lungo tempo come una delle aree più salubri e salutari e dal clima più mite dell’intero territorio intorno a Gallipoli e per questo motivo le famiglie aristocratiche e benestanti che nelle campagne avevano possedimenti vi costruiranno, soprattutto a partire dal 1700 una serie di ville dove trascorrere la villeggiatura.

dscf0059-4

Tali ville, che qui venivano chiamate casini, e che si possono vedere ancora oggi costeggiando la strada che porta ad Alezio, erano abitate durante il periodo estivo, da maggio ad ottobre, e molte di esse erano particolarmente eleganti e lussuose, protette da muri di cinta con ampi giardini curati e con addirittura in alcuni casi la cappelletta privata all’interno.

Da visitare in paese almeno le due chiese, il Monastero basiliano di San Salvatore e quello di San Mauro fuori città che testimoniano della ricca presenza dei monaci basiliani sul territorio in epoca medievale, la settecentesca Chiesa della Madonna delle Grazie, rifatta nei primi del ‘900, e le molte masserie fortificate nelle vicinanze della cittadina.

Sebbene l’agricoltura sia rimasta la principale risorsa economica, ultimamnte, grazie alla vicinanza con Gallipoli Sannicola è diventata una località molto frequentata, grazie al fatto che sono sorte diverse strutture ricettive che attirano gli abitanti ed i turisti in villeggiatura a Gallipoli tra le discoteche, ristoranti ed agriturismi, alcuni ricavati dalla ristrutturazione delle antiche masserie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *