XIV edizione della Festa de lu Masciu, a Sannicola

XIV edizione della Festa de lu Masciu, a Sannicola, 26-5-2013, Sannicola

XIV edizione della Festa de lu Masciu, a SannicolaSannicola con la bellezza delle sue zone costiere, è il fascino di una storia antica, è il profumo di una natura incontaminata: la festa de lu Masciu (Maggio), si tiene in un tal meraviglioso contesto, ed è un omaggio alla primavera e alla rigenerazione della natura.
Ed è per questo che affascina e conquista ogni volta che , anno dopo anno si ripete: nel 2013 si è infatti giunti alla XIV edizione di questa singolare festa a Sannicola, luogo ove c’è tutto ciò che serve per scoprire la magia della primavera.

Le campagne attorno a Sannicola, autentici monumenti della natura, sono la cornice per una festa veramente suggestiva; all’orizzonte piccole baie ed insenature, coste incontaminate, verdi boschi, villaggi pittoreschi, che portano questa zona della Puglia ad una storia lontana, di antiche tradizioni, delle cose fatte con amore.
Lu Masciu nasce come un festival delle tradizioni, dei riti, dei popoli dell’arte e della cultura, che culmina con una sfilata in costume che rievoca un’antica tradizione medievale: la promessa d’amore tra le giovani coppie e lo scambio di primizie presso l’Abbazia di San Mauro, si svolgeranno, come ogni anno, in una sfera infinita di colori, anticipando lo splendore del paesaggio circostante.

La festa si svolgerà a partire dalle ore 10.00 presso le Rupi di San Mauro, sulla Strada prov. Sannicola–Lido Conchiglie, e in mattinata sarà possibile effettuare una visita guidata all’affascinante Abbazia di San Mauro in cui i preziosi affreschi medievali di San Mauro sono famosissimi. La chiesa dell’antica abbazia italo-greca, eretta dai monaci basiliani intorno all’anno 1000, svetta sulla collina dell’Altolido di Gallipoli, e appare oggi la protagonista di una rinascita culturale grazie al Comune di Sannicola, che ha acquisito la proprietà della chiesa di San Mauro e ne ha promosso recupero e valorizzazione.

Il rito che si ripropone con la festa deLu Masciu, risale ai tempi in cui, nel giorno dedicato a San Mauro, presso l’abbazia giungevano mercanti, artigiani e contadini che vendevano e scambiavano merci, mentre le giovani coppie suggellavano promesse di matrimonio scambiandosi vassoi di primizie.
Per quanto oggi sia passato del tempo e si può essere più moderni, emancipati e indipendenti, la promessa di matrimonio resta un momento importante, che continua a suscitare lacrime di felicità. Lo scambio dei vassoi di primizie a Sannicola rappresenta il simbolo del sentimento, dell’impegno e della responsabilità che il due innamorati si assumono nei confronti l’uno dell’altra.
Lo scambio delle primizie a Sannicola è un’usanza molto antica: nel passato in numerose civiltà le primizie erano il dono più impegnativo, in quanto simbolo di una precisa promessa, proprio come lo è durante la festa di San Mauro, oggi.

Alla fine di maggio, in Salento, le primizie gustose della stagione sono al loro culmine: tra tutte sicuramente le rosse fragole, e le succose ciliegie, ma anche le amarene, pompelmi, pere, nespole, albicocche e meloni. Per quanto riguarda la verdura a fine maggio nei cesti offerti dagli innamorati si troveranno molte novità: gli asparagi, ideali per il risotto, la borragine, il broccolo saporito e gustoso, il carciofo che aiuta la digestione e rimpingua le scorte di ferro, la carota, la cicoria e il cicorino, i cipollotti, le coste da gustare saltate in padella dopo averle lessate, il crescione, l’erba cipollina ingrediente fondamentale per ogni ricetta, le erbette, i fagiolini, la fava, il finocchio selvatico.

La festa prosegue con la sfilata in costume delle giovani coppie a bordo dei carrettieri, sfilata che riscuote sempre tanto successo, visto l’enorme numero di persone che segue ogni anno il corteo in giro per il paese: preziosi abiti, cesti pieni di lana, antiche conche e gli immancabili tamburello e organetto, si rinnovano a Sannicola con la tradizione della sfilata in vestiti tipici.
Le giovani coppie, originarie del luogo dismetteranno gli abiti moderni della loro generazione, per vestire i panni dei loro avi, rendendosi protagonisti di un suggestivo salto spazio-temporale: si incontreranno in Piazza Della Repubblica, mescolando presente e passato, con il ricordo del glorioso tempo che fu, del piccolo Comune di Sannicola incentrato sull’agricoltura e la pastorizia.
Verso le 18, il corteo giungerà nella Piana di San Mauro (vicinanze Riobò) ove si terrà il classico brindisi augurale dei carrettieri.

Dalla Rubrica Eventi in Puglia di Puglia.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *