Turismo termale in Puglia

La vacanza è quel momento che ci si concede al termine o come pausa di di una stagione di lavoro, di studio o di attività continuativa che richiede al nostro fisico ed al nostro cervello di essere in costante tensione e sottoposto a sforzo ed a stress.

Perciò il momento della vacanza è particolarmente importante perchè ci permette di rigenerarci, di ritrovare relax e momenti piacevoli che tante volte altrimenti trascuriamo.

spiaggia-salento

Una delle occasioni migliori per ottenere il meglio da un periodo di vacanza è quello di dedicarsi alla cura della propria persona, non solo dal punto di vista della piacevolezza di una vacanza al mare, delle camminate tra boschi e colline, della visita a borghi antiche e città d’arte, ma anche della possibilità di riuscire a condensare tutto ciò in un luogo dove potremmo approfittare anche di cure di bellezza e di salute. Stiamo parlando del turismo termale.

In Puglia le località e gli stabilimenti termali non mancano, ed offrono interessanti proposte che rispondono alle più svariate esigenze dei clienti, sia che essi vogliano sottoporsi a vere e proprie sedute terapeutiche per svariate patologie, sia semplicemente che vogliano concedersi un trattamento di benessere e bellezza. Sebbene alcune località siano conosciute già da tempi remoti per le qualità terapeutiche e curative delle acque è solo in tempi relativamente recenti, alla fine dell’800 che sono nati i primi veri e propri stabilimenti termali.

Santa Cesarea Terme, un piccolo comune sulla costa est del litorale pugliese, confinante con Otranto, è una delle più rinomate località termali in Puglia. Nell’area sono presenti diverse sorgenti termali, dalle acque che raggiungono i 30°, ricche di iodio, zolfo e cloruri. Negli stabilimenti termali, oltre ad una serie di sedute terapeutiche vere e proprie contro alcuni tipi di patologie, che delle sedute dedicate alle cure estetiche del corpo, fatte di immersioni nelle acque curative e massaggi. Per alloggiare ci sono diversi hotel sia in città che fuori che hanno convenzioni con lo stabilimento termale.

Torre Canne è anch’esso un luogo di richiamo per i bagni termali. Diverse polle d’acqua sgorgano dal terreno provenienti da corsi d’acqua sotterranei dove si arricchiscono di minerali, zolfo, sodio bromuro e cloruri, nonché di una leggera radioattività. Tali sorgenti si gettano nel laghetto delle terme, e da millenni tale afflusso ha creato un fondale di fango termale, ricco di minerali, tra cui ferro, magnesio e iodio. Anche in questi stabilimenti termali si può optare per sedute terapeutiche oppure per dei programmi dedicati alla bellezza ed alla cura della pelle e del corpo.

Santa Margherita di Savoia invece sfrutta l’alta salinità delle acque provenienti dalle saline, ricche di iodio e bromo, che sono efficaci per alcune patologie della pelle e delle ossa.

Anche i fanghi estratti dagli inesauribili bacini delle saline sono ricche di sostanze curative e perciò ampiamente utilizzati sia in campo terapeutico che per le cure di bellezza.

Se non avete ancora scelto la destinazione delle vostre prossime vacanze prendete in onsiderazione l’idea di una bella, piacevole e salutare vacanza termale in Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *